CAPILLAROSCOPIA, UTENTI DELLA SANITA’ PELIGNA PRIVATI DI UN ALTRO SERVIZIO

Gli utenti della sanità sulmonese e del Centro Abruzzo privati di un altro servizio. Da qualche tempo infatti nel distretto sanitario in viale Mazzini non viene più effettuata la capillaroscopia. L’esame viene prescritto quando una persona si accorge di avere un’ipersensibilità al freddo, sente ad esempio le mani sempre fredde, ma in particolare si accorge che le estremità tendono a cambiare colore, soprattutto per quanto riguarda la fase ischemica, cioè quando le dita diventano bianche. E’ un esame che quindi investe la circolazione sanguigna e riguarda in particolare le piccole articolazioni. D’ora in avanti chi avrà necessità di questo esame, in particolare pazienti anziani, sarà costretto a recarsi nell’ospedale di Avezzano o in quello dell’Aquila con grave disagio per gli utenti del Centro Abruzzo. A denunciare la cessazione del servizio è stato un paziente di Sulmona costretto a recarsi ad Avezzano con aggravio di spese e disagi per effettuare l’esame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *