CALZA DELLA BEFANA SOLO PER I BAMBINI RESIDENTI IN PAESE ED E’ POLEMICA A VILLALAGO

E’ una Befana solo per i bambini paesani e con la calza vuota per tutti gli altri, quelli originari del paese ma residenti altrove. L’Epifania diventa così preda di polemica in quel di Villalago. ”La befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte. In realtà, quest’anno sono arrivate quattro graziose befane portando doni, ma non per tutti” – osserva Progettiamo Villalago- “alle ore 18 puntuali in piazza Celestino Lupi erano presenti quei pochi bambini che sono ancora a Villalago in questi giorni, tutti villalaghesi nel cuore e d’origine, ma purtroppo non tutti per la carta d’identità”. “L’amministrazione comunale ha ritenuto di dover omaggiare soltanto i residenti, escludendo, ahinoi, tutti gli altri. La mancanza è stata clamorosa: vedere alcuni bambini ignorati e discriminati dalla befana, così attesa da tutti, è stato a dir poco vergognoso. Tale evento avrebbe potuto consolidare la vicinanza che si deve a chiunque tenga a cuore il nostro paese, così come, nel recente passato, si impegnavano a farlo alcune volenterose Village che organizzavano delle befanate, che coinvolgevano tutta la popolazione ed i turisti. C’è tempo ancora per mettere una pezza, c’è tempo per far recapitare a quei bambini un pensiero, per far vivere anche a loro l’emozione di incontrare la befana”- conclude il gruppo di Progettiamo Villalago.