ORE DI ATTESA IN AMBULANZA, GIOVANE SULMONESE TROVA FINALMENTE POSTO IN OSPEDALE

Nella serata di ieri si è risolta la vicenda alquanto disagevole sopportata da un giovane disabile sulmonese, di origine macedone, costretto ad attendere in ambulanza per oltre tre ore l’assegnazione di un posto letto nel reparto di Pneumologia dell’ospedale dell’Aquila. Il diciannovenne era già ricoverato da ottobre scorso in quel reparto. Poi ieri con un’eliambulanza era stato trasferito nell’ospedale di Avezzano. Ma arrivato nel capoluogo marsicano era stato rimandato all’Aquila perchè nell’ospedale avezzanese non era stato trovato posto. Una incredibile peripezia. “Mio figlio, oltre le patologie che già deve soffrire, ha dovuto sopportare il freddo dovuto alla permanenza in ambulanza e aveva il respiro affannoso – ha detto il padre – siamo stati veramente preoccupati per l’accaduto e non abbiamo compreso come mai sia stata chiamata l’eliambulanza per un trasferimento inutile”. Ora il giovane è in ospedale all’Aquila per un ciclo di terapie. Nei mesi scorsi è stato anche contagiato dal coronavirus, dal quale è guarito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *