POPOLI, E’ CORSA AL TAMPONE DOPO ALCUNI CASI DI COVID

Alcuni giovani popolesi in fila davanti alla farmacia Simoncelli di Popoli

E corsa al tampone nelle farmacie di Popoli. Dopo la positività al Covid riscontrata su due giovani del paese, temendo un nuovo focolaio, le due farmacie presenti, sono state prese d’assalto dai residenti con il risultato che si sono create delle lunghe file di persone in attesa del test rapido. Tutto sarebbe partito dalla Notte Bianca e dagli assembramenti nei bar della cittadina delle acque, durante L’abituale aperitivo della Vigilia di Natale e dei giorni seguenti. Anche se al momento la situazione sembra essere sotto controllo come conferma lo stesso sindaco Dino Santoro. “C’è stato un capillare controllo del territorio. Quello che preoccupa sono gli assembramenti nella vigilia di Natale dove tutti si sono sentiti più liberi. E’ una fase delicata poiché, soprattutto per i vaccinati, vanno evitate nuove restrizioni”, evidenzia il sindaco. Al momento sono 20 i popolesi alle prese con il Covid 19, quasi tutti legati a nuclei familiari molti dei quali non risultano vaccinati. Di questi, nei giorni scorsi, un nucleo composto da tre persone ha dovuto far ricorso alle cure ospedaliere nel reparto malattie infettive dell’ospedale di Pescara. Cure che hanno avuto l’effetto sperato tanto che in due, madre e figlia, sono già state dimesse e sono tornate a casa con il secondo tampone negativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *