BAMBINI PROTAGONISTI DEL PRESEPE VIVENTE DELLA SCUOLA “DI NELLO”

Tutto pronto, dopo un anno di pausa obbligata a causa della pandemia, per il presepe vivente dei piccoli della Scuola dell’Infanzia “Don Antonio Di Nello”, Istituto comprensivo “Radice-Ovidio” di Sulmona. La IV edizione si terrà il pomeriggio di domani, martedì 21 dicembre, dalle 16.30 alle 18.30. “C’è nelle insegnanti il desiderio  di dare continuità, normalità e tradizione ai bambini che hanno vissuto molti mesi di ristrettezze e sia questa manifestazione il segnale di una speranza e ripartenza a cui auspichiamo tutti. Raccontare le tradizioni attraverso il presepe  è un’occasione per spiegare ai bambini che il Natale è importante per tutti, anche se non tutti lo festeggiamo allo stesso modo. È Natale per chi ha il covid e per chi non ce l’ha ma non perdiamo la bellezza  dei riti.  Ci vogliono i riti, piccoli segnali per (ri)cominciare.  I  riti poi sono molto importanti per i bambini, li aiutano a scandire il tempo e creano un ordine mentale che dà loro sicurezza e fiducia. I vari avvenimenti e cambiamenti della vita sono affrontati meglio e suscitano meno paure grazie a questi punti di riferimento” sottolineano gli organizzatori. “Il presepe vivente quest’anno, per evitare assembramenti non si svolgerà nel centro storico della città di Sulmona e vedrà cambiamenti anche  nella partecipazione dei visitatori; il tutto nel rispetto delle normative anti-Covid – precisano- L’ingresso sarà riservato ai soli genitori dei bambini e ai fratelli delle quattro sezioni che entreranno nel giardino della scuola per gruppo sezione e per appuntamento indossando la mascherina, dai 6 anni in su. La guida vigilerà sul corretto comportamento dei presenti”.