MUORE DI OVERDOSE 41ENNE DI PRATOLA PELIGNA

È stato trovato poco dopo la mezzanotte , senza vita riverso a terra, nel bagno di casa dove viveva con la madre. Hanno cercato di rianimarlo ma per un 41enne di Pratola Peligna, Domenico Spacone,  non c’era ormai più nulla da fare. Ad ucciderlo, forse una overdose, un mix micidiale di droga. Sul luogo della tragedia infatti, sarebbero stati trovati numerosi elementi che confermerebbero questa ipotesi. A scoprire il corpo del figlio è stata la madre che ha allertato alcuni amici e i soccorsi per cercare di salvare il figlio. Soccorsi che sono stati vani. Come sono risultati vani quelli portati dal personale del 118 che una volta giunti a casa del 41enne non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Sulmona per i necessari accertamenti e per risalire ai fornitori della sostanza stupefacente che avrebbe causato l’overdose assassina. La tragica notizia ha scosso l’intera comunità pratolina dove il giovane era conosciuto per il carattere mite e buono. Negli ultimi due anni aveva intrapreso un percorso per uscire dal tunnel della droga e quando pensava di avercela fatta, tanto che aveva riavuto anche la patente di guida che gli era stata sospesa, è ricaduto nel vortice della droga, questa volta senza via d’uscita. La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria per i necessari esami che si renderanno utili per arrivare ad identificare l’origine della morte e le persone che eventualmente risulteranno coinvolte. 

I commenti sono chiusi