CAMERATA MUSICALE, LA VIOLINISTA TIFU E L’ORCHESTRA KHARKIV IN CONCERTO AL CANIGLIA

Per la stagione concertistica della Camerata Musicale Sulmonese l’appuntamento è con Anna Tifu,violinista italiana di fama internazionale che sarà protagonista, al fianco della Kharkiv Symphony Orchestra, nel concerto al Teatro Comunale Caniglia di Sulmona, domenica 12 dicembre alle 17.30. Interprete raffinata, Anna Tifu si è esibita con alcune delle più importanti orchestre italiane ed internazionali fra cui l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, Orchestra Simòn Bòlivar del Venezuela, Stuttgarter Philarmoniker, Dortmunder Philharmoniker.Debutta a 12 anni alla Scala con il Concerto per violino di Bruch, a 14 vince il concorso internazionale Viotti Valsesia, e appena quindicenne si diploma al Conservatorio di Cagliari. Il papà musicista  le trasmette il primo amore per il violino, Salvatore Accardo è suo insegnante per dieci anni e con Ezio Bosso nasce un rapporto molto speciale. Vincitrice nel 2007 del Concorso Internazionale George Enescu di Bucarest,   si esibisce con direttori d’eccezione come Gustavo Dudamel e Diego Matheuz. Andrea Bocelli la vuole come solista ospite in alcuni concerti in Egitto e negli Stati Uniti e in questa occasione con lui il suo ‘debutto’  al Madison Square Garden. Considerata una delle migliori interpreti della sua generazione, è “… una delle giovani eccellenze musicali che testimoniano il valore della professionalità e del senso artistico della scuola italiana nel mondo” come ha scritto di lei Civiltà Cattolica.Anna Tifu suona un violino Stradivari “Marèchal Berthier” del 1716 che appartenne a Napoleone e oggi è della Fondazione Canale di Milano, ma ha avuto anche l’occasione di potersi esibire con il ‘Cannone’ che fu di Paganini. Talentuosa ed estroversa, il suo percorso è nella musica classica, ma è aperta a tutti i generi e a tutta la musica: si dichiara fan dei Muse,  ama suonare il tango e adora Piazzolla.  La Kharkiv Symphony Orchestra ha più di cento anni di storia alle spalle. Nell’ottobre 1929 diviene un gruppo leader all’interno del Comitato radiotelevisivo ucraino e dopo la fondazione della Società Filarmonica di Kharkiv gli viene concesso lo status ufficiale di filarmonica. Vanta storiche collaborazioni con musicisti quali Anton Rubinstein, Sviatoslav Richter, Emil Gilels, Aram Khachaturian, Mstislav Rostropovich, Dmitri Shostakovich e Mikhail Pletnev. Il concerto sarà diretto da Yuri Yanko, direttore principale dell’orchestra di Kharkiv dal 2004,  premiato con l’Ordine al Merito dal Presidente dell’Ucraina. Il programma della serata, virtuosistico,  presenta brani delle scuole nazionali europee fra Otto e Novecento.