IL COVID UCCIDE ANCORA, MUORE UN 80ENNE NEL REPARTO DI RIANIMAZIONE DI SULMONA

Il covid uccide ancora. Si tratta di un uomo di 80 anni originario di Avezzano, deceduto mentre era in cura nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Sulmona.  L’anziano è rimasto contagiato dal virus mentre era in attesa della terza dose di vaccino. In seguito agli effetti del contagio,  l’80enne  marsicano, è stato ricoverato nell’unico posto a pressione negativa, disponibile nell’ospedale di Sulmona. Vi è rimasto fino a ieri fino a  quando il suo cuore si è fermato per sempre, nonostante il personale del reparto abbia fatto tutto il possibile per salvarlo dalla morsa del virus.  In memoria delle vittime del Covid 19,  il prossimo 10 dicembre, alle ore 16.30, il vescovo di Sulmona, Michele Fusco celebrerà una Santa Messa in Cattedrale per tutti quelli che non sono riusciti a sconfiggere il virus. Al termine della funzione religiosa, verranno citati associazioni e semplici cittadini che hanno contributo alle donazioni dei macchinari e del materiale di sicurezza al reparto. Saranno presenti, tra gli altri, i medici di Anestesia e Rianimazione e gli amministratori comunali, oltre ai pazienti ricoverati nel reparto e guariti nel corso dell’emergenza. In poco più di un anno, dal marzo 2020 all’aprile 2021, nel reparto di anestesia e rianimazione sono state ricoverate oltre 60 pazienti alle prese con l’infezione da covid.