SULMONA: STOP AI “PORTOGHESI”, A BORDO DEI PULLMAN DEL TRASPORTO URBANO ARRIVANO I CONTROLLORI

Tempi duri per i “portoghesi”, per quelle persone cioè, abituate a viaggiare gratis sui pullman del trasporto cittadino.  A bordo, così come succedeva fino a qualche anno fa, oltre all’autista, tornerà il verificatore che oltre al biglietto, dovrà controllare anche che il viaggiatore sia in possesso del green pass rafforzato.  Il via libera è arrivato da Palazzo San Francesco nominando 13 verificatori con apposita determina dirigenziale tra i dipendenti di categoria B con qualifica di collaboratore amministrativo ed ex autisti. Due saranno invece gli ispettori: Pietro Verrocchi e Maurizio Di Cesare, che avranno il compito di controllare il rispetto degli orari delle corse, eventuali disfunzioni a bordo, il rispetto della velocità di marcia e delle linee di percorrenza, la regolarità della velocità di marcia, l’uso della divisa di servizio da parte del personale, l’effettiva qualità del servizio, raccogliere segnalazioni da parte dell’utenza”. A campione, come prevede l’ultimo decreto, controlleranno anche il certificato verde richiesto per il trasporto pubblico locale dal prossimo 6 dicembre. Saranno  minuti di apposita divisa o tesserino per essere riconoscibili agli utenti. Un provvedimento importante, non solo ai fini del contenimento del contagio, ma anche per combattere la brutta abitudine di molti cittadini di non pagare il biglietto. “E’ un indirizzo che si rende necessario per l’attuazione del decreto a partire da lunedì ma è un passo in avanti anche per rimettere mano al settore dei trasporti”, spiega l’assessore, Attilio D’Andrea che sta lavorando per digitalizzare anche la prenotazione dei biglietti e collegare le corse del treno a quelle dei bus per un filo diretto tra stazione e centro storico. Quasi sempre succede infatti, che solo per alcuni minuti, molti viaggiatori e turisti perdono l’autobus, e sono costretti a percorrere a piedi i due chilometri che separano lo scalo ferroviario dal centro della città. 

3 thoughts on “SULMONA: STOP AI “PORTOGHESI”, A BORDO DEI PULLMAN DEL TRASPORTO URBANO ARRIVANO I CONTROLLORI

  • 4 Dicembre 2021 in 22:28
    Permalink

    Vorrei precisare che gli utenti non pagano il biglietto perché non si sa dove acquistarlo! Anche presso il bar della stazione ne sono quasi sempre sprovvisti e l’unica soluzione sembra salire senza titolo di viaggio.

  • 4 Dicembre 2021 in 19:46
    Permalink

    Il nostro nuovo assessore..ai trasporti.. è super efficiente..sarà perché è pratolano..?

  • 4 Dicembre 2021 in 13:41
    Permalink

    bene,tanti i generali,direttori,sceriffi,leader…non ci sono i mezzi,linee,utenti,un servizio a dir poco scadente e si nomimano i verificatori, di che? E basta,o no?

I commenti sono chiusi