AMATORI SERAFINI, ACCORDO CON LA NUTRIZIONISTA DE STEPHANIS PER MIGLIORARE LE PRESTAZIONI DEGLI ATLETI

L’Amatori Serafini Sulmona ha raggiunto una collaborazione con la nutrizionista De Stephanis per migliorare le prestazioni degli atleti ed in particolare della promettente velocista Serena Di Renzo in vista delle prossime gare Indoor. “Nello sport e nelle metodiche prestative che sono legate alle varie specialità dell’atletica – è scritto in una nota – ci si è accorti che non bastano più le capacità tecniche degli allenatori e le varie conoscenze nella formulazione dei programmi, adesso, a nostro avviso, occorre affiancarsi alla scienza, quella parte che serve a far crescere le capacità agonistiche di ogni giovane atleta e quindi sarà proprio l’aspetto scientifico a dover venire in soccorso e mettere in chiara evidenza le specifiche qualità da allenare, escludendo ovviamente tutte le imperfezioni legate al tecnicismo esasperato e che appunto si presentano inevitabilmente durante una programmazione stagionale. Il settore tecnico dell’Asd Amatori Atletica Serafini, anticipando anche quelli che sono ormai i protocolli prestativi che in passato hanno portato molti giovani sulmonesi della società a vestire la maglia azzurra, ha creato una profonda collaborazione con la biologa-nutrizionista, Lucia De Stephanis, per scoprire insieme a lei e alla sua equipe i metodi migliorativi che un atleta può raggiungere attraverso un allenamento programmato su basi scientifiche e nutrizionali”. La promettente giovane velocista Serena Di Renzo sottoposta, nei giorni scorsi, è stata sottoposta ad un test organizzato solo per lei e seguito con attenzione da Stefano Mozzillo. “Da biologa specializzata in nutrizione sportiva – ha detto Lucia De Stephanis – ho il piacere di far parte del team che segue Serena Di Renzo nel suo percorso di crescita come atleta. Ho lavorato e lavoro con atleti di Livorno. Grazie al bioimpedenziometro INBODY570 e al METABOLIMETRO PNOE , ho potuto conoscere sia la composizione corporea di Serena ma anche come lei brucia energie durante l’allenamento. Questa è solo la fase iniziale di preparazione, sarà interessante vedere come questo percorso accompagnerà quest’atleta nelle prossime gare Indoor“.