GLI REVOCANO IL REDDITO DI CITTADINANZA E DENUNCIA L’INPS

Gli viene revocato il reddito di cittadinanza e denuncia l’Inps, presentando una querela alla Procura della Repubblica di Sulmona. A denunciare il caso per una revoca del beneficio ritenuta assolutamente ingiusta, perchè frutto di errore, è G.D.S., 63 anni, residente a Goriano Sicoli. “Il reddito di cittadinanza mi è stato ingiustamente revocato perchè per l’Inps sono ancora residente in Svezia – spiega G.D.S. – invece documenti alla mano, che ho allegato alla denuncia in Procura attestano che non vivo più in quel Paese dall’agosto del 2008, come confermato dallo stesso Consolato di Stoccolma”. Inoltre fin dal 2010 è tornato in possesso della patente di guida italiana e della tessera sanitaria, che attestano la residenza nel suo paese di origine. In Svezia è tornato solo nel 2016 per un intervento agli occhi esibendo però la tessera sanitaria italiana. “Invece, con sommo stupore, sono stato lasciato nello sgomento e nella fame dal giugno scorso e il 20 ottobre scorso ho ricevuto una raccomandata con la quale l’Inps mi chiede la restituzione di quasi tremila euro che avrei indebitamente percepito – conclude G.D.S. – mi chiedo come possa accadere tutto questo e chiedo che a questo grave errore sia posto rimedio immediato”.