ELEZIONI DI VILLALAGO, IL TAR DECIDE DI RICONTARE TUTTE LE SCHEDE

Saranno ricontate tutte le schede e poi nella prossima udienza i giudici amministrativi del Tar decideranno se accogliere il ricorso proposto dalla minoranza consiliare di Villalago o se lasciare tutto così com’è, confermando il risultato delle ultime elezioni con l’elezione di Fernando Gatta. Si dovrà quindi aspettare il prossimo 26 gennaio per conoscere la decisione del Tar Abruzzo. A proporre ricorso, come detto, è stato il gruppo di minoranza “Progettiamo Villalago”, secondo il quale nel conteggio dei voti sarebbero state assegnate a Gatta alcune schede dubbie a scapito del suo avversario Luca Silvani. In considerazione del fatto che l’elezione di Gatta è stata decretata per soli quattro voti, basterebbero poche schede per ribaltare il risultato.  Le consultazioni dello scorso 4 ottobre si sono chiuse infatti con 212 preferenze a favore di Gatta e 208 a favore di Silvani.  “L’indicazione del nostro rappresentante di lista è stata chiara. Per questo abbiamo deciso di chiedere al Tar il riconteggio delle schede in modo tale da fugare ogni dubbio al riguardo e fare definitiva chiarezza”, avevano spiegato gli esponenti di Progettiamo Villalago al momento della presentazione del ricorso. Dal suo canto, Gatta, aspetta serenamente la decisione del Tar convinto che tutto resterà così com’è. Tre sono i possibili scenari che potrebbero presentarsi il prossimo 26 gennaio: la conferma di Gatta,  la proclamazione da parte del giudice di un altro sindaco , in questo caso Silvani, e il commissariamento del Comune nel caso che dal riconteggio dei voti arrivi una perfetta parità.