PRATOLA, AL VIA VIDEOSORVEGLIANZA PER MUNICIPIO E POLO SCOLASTICO

La Prefettura dell’Aquila ha validato il progetto che prevede l’installazione delle prime cinque videocamere per la sicurezza urbana sul territorio comunale, che saranno posizionate a breve in prossimità del nuovo Polo scolastico e del municipio, nel centro cittadino, all’ingresso del quartiere di Valle Madonna e del sottopasso ferroviario di via Trieste. I dati raccolti faranno capo al comando della Polizia Locale. “È un altro importante obiettivo raggiunto dall’Amministrazione guidata da Antonella Di Nino, che chiude la prima fase di un progetto molto più ampio che coprirà gran parte dell’area urbana di Pratola Peligna, in particolare gli accessi stradali e le aree dove insistono gli immobili comunali”afferma il vicesindaco Nunzio Tarantelli. “Siamo giunti a conclusione di questo importante progetto, che vede ora avviata concretamente la sua fase iniziale. La gestione del sistema di videosorveglianza sarà effettuata dalle figure indicate nell’apposito regolamento approvato dal Consiglio comunale del 1 febbraio 2021. Il sistema è finalizzato a tutelare la sicurezza urbana, a fungere da deterrente al compimento di possibili reati, ad accertare illeciti e a favorire la ricostruzione di sinistri stradali che dovessero avvenire nelle zone videosorvegliate. Voglio sottolineare che questa realizzazione ha un costo molto limitato per le casse comunali, dato che la fornitura e l’installazione degli apparati è a carico della società che ha in gestione l’impianto della pubblica illuminazione”. sottolinea Tarantelli. L’ampliamento del sistema, per il quale sono già stati definiti i punti di installazione, verrà avviato già nei prossimi giorni con la stipula del patto per la sicurezza tra il Prefetto della Provincia dell’Aquila e il Primo cittadino. Per tale ampliamento si attiveranno le procedure per accedere al finanziamento messo appositamente a disposizione dal Ministero dell’Interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *