POPOLI SCOSSA DAL DELITTO, IL SINDACO: DECLERCK HA VISSUTO UNA VITA DI STENTI

La tragica fine del popolese Fulvio DeclercK, 55 anni, di origine belga ma da sempre residente nel paese delle acque sconvolge e commuove l’intera comunità cittadina. Quel cadavere nelle acque del Pescara è un’immagine che ha scosso tanti e su quello che ormai è di certo un delitto si parla da stamattina ovunque nella cittadina. “La sua è stata una vita di stenti, a partire da un’infanzia complicata. Era separato e non aveva un lavoro” ricorda il sindaco di Popoli, Mariondo Santoro. “Per un periodo ha vissuto in un fabbricato abbandonato nei pressi della rotatoria che, dopo l’uscita del casello autostradale Bussi/Popoli, porta verso Bussi. Poi l’abbiamo aiutato e gli abbiamo pagato l’affitto per dargli una sistemazione decorosa. Attualmente percepiva il reddito di cittadinanza” conclude Santoro. Tutti ricordano Fulvio Declerck come persona che sicuramente aveva suoi problemi e che purtroppo era dedito all’uso di alcol ma non aveva dato mai problemi agli altri. Una persona tranquilla e benvoluta da tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *