SULLE TRACCE DEL PASSATO, TONIO FUSCO: CERCO I PARENTI DEI MILITARI DI VILLALAGO E PRATOLA CHE FURONO PRIGIONIERI CON MIO PADRE

Posta una foto del matrimonio dei genitori per ritrovare chi condivise la prigionia con il papà. Tonio Fusco, residente a Pescara ma originario di Anversa degli Abruzzi, è alla ricerca dei parenti o conoscenti di due militari, Giuseppe Iafolla, di Villalago e Giovanni Di Cesare, di Pratola Peligna, che furono fatti prigionieri da militari tedeschi nel settembre del 1943, insieme a suo padre Mario e deportati in un campo di concentramento in Germania. “Da alcune lettere di papà risulta che i due “compaesani” sono arrivati in Germania e sono rimasti insieme a papà fino al maggio 1945 – precisa Tonio Fusco – Se qualcuno, parente, conoscente della famiglia o altro, può cortesemente darmi notizie, ne sarò infinitamente grato”. Due anni fa, proprio ritrovando le lettere che il padre prigioniero scrisse alla moglie Pasqualina Di Paolo, Fusco ha pubblicato un interessante volume, nel quale ricorda anche i due compagni di prigionia del papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *