E’ MORTO JEAN MICAULT, CON IL SUO PIANO INAUGURO’ LA STORIA DELLA CAMERATA MUSICALE

Il suo concerto inaugurò la storia della Camerata Musicale Sulmonese, il 14 marzo 1953. Si è spento oggi Jean Micault, pianista francese che ha segnato la storia della musica e anche la storia culturale di Sulmona. Aveva 96 anni.
 Pianista di fama mondiale, considerato un grande interprete del repertorio romantico, in particolare di Beethoven, Schumann, Chopin, Liszt, è morto a Comines, nel dipartimento del Nord nella regione dell’Alta Francia. Lo apprende l’Adnkronos da fonti vicine alla famiglia. Nato il 28 dicembre 1924 a Bois-Colombes, fu allievo del grande pianista e direttore d’orchestra svizzero Alfred Cortot che ha seguito dai 12 anni, prima come studente, poi come assistente all’Accademia Chigiana di Siena. Cortot lo nominò personalmente, nel 1949, professore presso l’Ecole Normale de Musique di Parigi dove ha insegnato fino al 2006, pur mantenendo un’attività ininterrotta di concertista a livello internazionale. È stato anche per 11 anni il successore sulla cattedra di Walter Gieseking e Andor Foldes presso la Musikhochule di Saarbrücken. Nel corso della sua carriera giovanile fu insignito del Premio di pianoforte al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi, del Louis Diemer Grand Prix e del Grand Prix Concorso Internazionale Viotti di Verceli. Per otto anni è stato presidente del Concorso Pianistico Internazionale Città di Sulmona fino al terremoto del 2009 ed era presidente onorario del Concorso Madeleine Valmalete (Parigi). Il suo repertorio pianistico spazia da Bach al contemporaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *