MORTE TIRONE, LA PROCURA DI CHIETI APRE UN’INCHIESTA

La Procura della Repubblica di Chieti ha aperto un’inchiesta sulla morte  di Mario Tirone, 80 enne di Sulmona, deceduto lo scorso 25 ottobre nell’ospedale di Teramo a distanza di poco tempo da un incidente stradale di cui fu vittima l’estate scorsa a Francavilla al Mare. Il sostituto procuratore titolare dell’inchiesta  ha aperto un fascicolo per omicidio stradale e ha iscritto sul registro degli indagati il conducente della Panda Bianca che investì Tirone era in sella alla sua bici. Per ricostruire  l’esatta dinamica dell’incidente, la procura di Chieti si affiderà, con molta probabilità, ad una perizia cinematica.  Era lo scorso 8 luglio quando Tirone,  molto conosciuto sia a Pratola e Sulmona per la sua attività di fotografo e per i negozi connessi alla sua attività, stava percorrendo  viale Alcione a Francavilla al Mare, fu investito e scaraventato a terra da una Panda bianca, guidata da un uomo del posto che viaggiava insieme alla moglie.  Dopo un primo ricovero all’ospedale di Pescara Tirone era stato trasferito a Teramo dove tre mesi dopo è deceduto. Per i familiari la morte sarebbe stata provocata dai postumi delle ferite riportate a seguito dell’investimento. Da qui la richiesta alla giustizia affinché si faccia piena luce sulla vicenda.