ORDINANZA PER MASCHERINA ALL’APERTO, DECISIVE LE PROSSIME 48 ORE

Saranno decisive le prossime 48 per eventuali provvedimenti restrittivi per fermare il contagio da covid in città. Lo ha annunciato il sindaco Gianfranco Di Piero, al termine dei colloqui avuti in mattinata con i responsabili del dipartimento prevenzione e igiene dell’Asl. “Abbiamo una situazione attuale di 119 positivi, che sono l’effetto dell’esplosione di contagi che c’è stata attorno alla metà di ottobre – afferma il sindaco – ora la situazione è sotto controllo, da parte dell’autorità sanitaria. Per capire se ci sono nuovi positivi, derivanti da nuovi focolai o se invece i casi di positività sono circoscritti alle situazioni pregresse. Se così fosse la situazione sarebbe pienamente sotto controllo”. “Quindi bisogna aspettare le prossime ore per capire se le positività sono circoscritte al novero delle persone in sorveglianza o se invece ci sono nuovi focolai. Per questo è necessario attendere i risultati dei prossimi giorni e il relativo studio della curva”. Per il momento dunque niente ordinanze restrittive, con il sindaco che ha “congelato” anche l’ordinanza del ripristino dell’uso della mascherina all’aperto. Prima di recarsi al centro vaccinale, per ricevere la terza dose di vaccino, il sindaco ha rinnovato l’appello alla cittadinanza affinché tutti quelli che non l’hanno ancora fatto, si rechino all’hub dell’Incoronata per vaccinarsi. “Rinnovo l’invito a mantenere atteggiamenti corretti, come l’igiene delle mani e la mascherina – conclude il sindaco – anche perché confrontandomi con i medici dell’Asl mi è stato detto che tutti i sei attualmente ricoverati in ospedale, a causa del virus, non sono vaccinati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *