LITE FURIBONDA A PRATOLA, GIOVANE SULMONESE ACCOLTELLATO

Un giovane sulmonese di trent’anni è finito in ospedale dopo che una lite furibonda, scoppiata, per futili motivi, fuori da un locale, a Pratola Peligna, sarebbe degenerata e il giovane sarebbe stato accoltellato. Il giovane è stato medicato nel pronto soccorso dell’ospedale dell’Annunziata, con sette giorni di prognosi, avendo riportato una ferita grave alla schiena. Il fatto è avvenuto nella serata di lunedì scorso. La discussione tra il sulmonese ed un altro giovane sarebbe esplosa all’esterno di un bar di Pratola, poco dopo le 21. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, durante l’acceso diverbio, il trentenne sarebbe stato colpito con una coltellata alla schiena. Subito dopo con mezzi propri si è recato nel pronto soccorso. Sull’episodio indaga adesso il commissariato di Polizia. Il presunto aggressore è stato già identificato e denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di lesioni personali aggravate. Sarebbe un giovane di origine albanese residente a Pratola Peligna.