NEROSTELLATI, SI TORNA ALL’EZIO RICCI

7 aprile 2019-16 ottobre 2021. Dopo quasi due anni e sei mesi i Nerostellati di Pratola Peligna tornano a giocare allo stadio Ezio Ricci. L’ultima partita dei pratolani sul proprio campo risale al 7 aprile 2019 nel match contro l’Alba Adriatica del campionato di Eccellenza. Da allora in poi la squadra è stata costretta ad emigrare al Cipriani di Raiano e, alcune volte, al Pallozzi di Sulmona. Terminati i lavori adeguamento, la struttura è tornata agibile dopo l’ok della commissione di pubblico spettacolo e sicurezza del 1 ottobre scorso. I Nerostellati possono, dunque, tornare all’Ezio Ricci nella sfida casalinga contro l’Alba Montaurei, anticipata a domani insieme a tutto il girone A del campionato di Promozione.

La società, con l’aiuto di volontari, si è adoperata in questi giorni per sistemare il terreno di gioco in vista del debutto allo stadio Ricci. Il pubblico non potrà, però, accedere alla tribuna, chiusa ancora per inagibilità, ma dovrà sistemarsi attorno alla recinzione che delimita il terreno di gioco. La società del presidente Silvio Formichetti ha stabilito il costo del biglietto d’ingresso a 5 euro. L’obiettivo dei Nerostellati è quello di ottenere la prima vittoria in campionato per festeggiare insieme ai propri tifosi il ritorno all’Ezio Ricci. Nerostellati-Alba Montaurei sarà arbitrata da Gianluca Fantozzi di Avezzano, assistenti Angelo Ciocca dell’Aquila e Matteo Nunziata di Sulmona. Calcio d’inizio non alle 15.30 ma alle 16.

Un Commento su “NEROSTELLATI, SI TORNA ALL’EZIO RICCI

  • 20 Ottobre 2021 in 10:37
    Permalink

    Come al solito il Sindaco di Pratola fa proclami del nulla!!! si torna all’Ezio Ricci in un campo adeguato, scusate ma dove adeguato se non è possibile usufruire delle tribune??? quindi lo stadio E. Ricci è diventato un campetto di periferia come quello di Bussi campo e spogliato e la partita si guarda sul prato.
    Da quando c’è il sindaco di nino è finito il calcio a Pratola, è riuscita a far chiudere una tribuna con la scusa di una vulnerabilità sismica bassa, ovviamente commissionata da lei per ripagare qualche debito politico che poi gli si è ritorta contro, ha speso bei soldi pubblici per non fare nulla perchè le opere che ha realizzato non servono a nulla se il pubblico non può fruire, per giunta è stata capace di incolpare le passate amministrazioni di non aver fatto nulla vorrei ricordare alla sindaca che 10 anni fà non esisteva il Bando sport e periferia, bando al quale lei ha partecipato la prima volta ed è stato scartato il progetto per inesattezze, ora fa i proclami per aver ottenuto il finanziamnento che poi era il minimo che poteva fare;
    Per concludere se davvero aveva voglia di pensare al calcio Pratolano la soluzione per sistemare la tribuna la trovava, visto che la PALESTRA AL DISOTTO è fruibile ovviamente dal solito EMILIO amico politico del sindaco.
    BISOGNA RACCONTARE LA VERITà E NON SOLO QUELLO CHE SI VUOLE.
    I NEROSTELLATI SONO STATI MASSACRATI DA QUESTA AMMINISTRAZIONE E NESSUNO LO DICE

I commenti sono chiusi