NELLA TESI DI UNA GIOVANE SULMONESE LA RISCOPERTA DELL’EPOCA BAROCCA DELL’ABBAZIA CELESTINIANA

Oggi il sindaco Annamaria Casini e il vice sindaco Marina Bianco hanno incontrato la dottoressa In Storia dell’Arte Alessia Acanfora, una giovane ventiquattrenne sulmonese che ha redatto una tesi sulla fase barocca dell’Abbazia di Santo Spirito al Morrone. Un’opera laboriosa e appassionata che la giovane studentessa ha portato a termine con grande entusiasmo. Di particolare interesse è l’approfondimento del periodo barocco della chiesa dell’Abbazia che rappresenta, da sempre, uno degli esempi barocchi più importanti d’Abruzzo. Acanfora ha dato un suo contributo in merito alle novità artistiche riferite allo stile barocco romano di tutto il monastero. Molti studiosi hanno già sottolineato la ripresa stilistica della chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane del Borromini sulla facciata della chiesa celestiniana ma nessuno aveva affrontato la ricerca sul resto del monastero. È emerso che il carattere barocco romano di tutto il monumento è stato voluto dalla Congregazione dei Celestini che nel Seicento e Settecento avevano rafforzato i legami con Roma. Sono molti, infatti, i richiami a Borromini che si notano del monumento, oltre alla facciata della chiesa, come le finestre del cortile dei Nobili, la splendida scalinata del refettorio. la nuova chiave di lettura utilizzata per lo studio del monumento è quindi proprio il legame che i Celestini avevano con la sede di Roma ovvero Sant’Eusebio. “A nome dell’amministrazione comunale ci congratuliamo con Alessia che ha scelto quale tema della tesi uno dei tesori più importanti e suggestivi della sua città, dimostrando così una particolare sensibilità nei confronti delle bellezze storiche e architettoniche che la caratterizzano” sottolineano sindaco e vice sindaco.

Un commento su “NELLA TESI DI UNA GIOVANE SULMONESE LA RISCOPERTA DELL’EPOCA BAROCCA DELL’ABBAZIA CELESTINIANA

  • 29 Settembre 2021 in 21:57
    Permalink

    Speriamo che venga riaperta quanto prima l’abbazia e tutto il complesso monastico.
    Perchè è stata chiusa? Le chiese, tutte! sono aperte e non sono mai state chiuse!!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *