LUTTO A PRATOLA, E’ MORTO L’AVVOCATO GIANCARLO SANTILLI

Nel pomeriggio è morto Giancarlo Santilli, all’età di 71 anni, avvocato assai conosciuto e stimato a Pratola Peligna. Santilli da tempo soffriva di una grave malattia ed era in attesa di un delicato intervento chirurgico. Aveva compiuto i suoi studi nell’Università di Perugia, laureandosi in Giurisprudenza. Proprio nell’università umbra aveva nutrito l’aspirazione a restare nel mondo accademico. Ma poi aveva preferito intraprendere la carriera forense, diventando brillante e raffinato avvocato. Negli anni Novanta era rimasto coinvolto nell’inchiesta giudiziaria che riguardò l’allora presidente del Tribunale di Sulmona, Oreste Bonavitacola, uscendone totalmente indenne, pienamente scagionato. Proveniente da famiglia di fede comunista era rimasto legato agli ideali del Pci, seguendo passo passo la transizione verso il Pds, Ds e Pd, restando fedele a quei valori. Il padre, militante comunista da sempre, nutriva per questo grande orgoglio per il figlio, il cui nome richiamava di uno dei maggiori leader del Pci, Pajetta. Ed è per questo che a Pratola l’avvocato Santilli veniva indicato, con affetto e simpatia, con questo stesso nome. La notizia ha provocato subito dolore e tristezza in quanti hanno conosciuto e stimato l’avvocato Santilli, per la sua professionalità, cordialità e simpatia dimostrate verso tutti. Il rito funebre si svolgerà domani, 28 settembre, alle 16, nel santuario della Madonna della Libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *