TAPPETO DI RIFIUTI NEI PORTICI CAROSELLI

Il tappeto di rifiuti che copre il pavimento dei Portici Caroselli, tra corso Ovidio e via De Nino, è una delle tracce ennesime lasciate dalla cosidetta “movida” del sabato sera. Oltre al baccano fino a notte fonda, ad orine e vomiti lasciati per strada, a qualche scazzottata, ad altri danni vari e rumori, tra musica assordante e urla in piena notte, la nottata del sabato, di cui il popolo più giovane è protagonista, lascia anche la città sporca. Ma nessuno interviene. Nessuno ne parla. Nemmeno chi in questo momento è “impegnatissimo” in politica. Nessuno fa nulla. Non sono in discussione il divertimento, la libertà e la gioia dello stare insieme. Ci mancherebbe pure. Sono discutibili certi comportamenti ancora lontani dal cessare e certi “vizi” cui porre rimedio.

Un commento su “TAPPETO DI RIFIUTI NEI PORTICI CAROSELLI

  • 20 Settembre 2021 in 22:44
    Permalink

    Anche noi siamo stati giovani, ma non abbiamo fatto baccano e la sera, alle 20, massimo aalle 22, stavamo a casa. C”erano i padri , una volta.
    I sociologhi hanno giustamente parlato della morte del Padre.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *