OSPEDALE DELL’ANNUNZIATA, CONVENZIONE CON ASL PESCARA PER PRESTAZIONI SPECIALISTICHE

Una convenzione con l’Asl di Pescara “per lo svolgimento di prestazioni specialistiche in ostetricia e ginecologia” nell’ospedale di Sulmona è stata stipulata con determina dirigenziale dell’Asl L’Aquila-Sulmona-Avezzano. In linea con il potenziamento voluto dalla Regione, che ha chiesto una nuova proroga per il reparto di maternità dell’ospedale dell’Annunziata, la Asl ha deciso di incrementare l’attività del punto nascita attraverso l’impiego di un medico in servizio nel capoluogo adriatico che, una volta a settimana, opererà in città. Secondo Asl e Regione gli standard di sicurezza del parto sono migliorati rispetto al 2018. Ora tutti auspicano che il governo dia il via libera al piano sanitario regionale che prevede il mantenimento del punto nascita. Intanto la Asl ha potenziato in queste ore anche il reparto di chirurgia. Attraverso lo scorrimento della graduatoria, è arrivato il via libera all’assunzione con rapporto di lavoro a tempo determinato, per un periodo di sei mesi eventualmente prorogabili, dei medici Vania Silvestri ed Emanuele Pontecorvi, come dirigenti delle discipline di Endoscopia digestiva e Chirurgia generale, con assegnazione ai presidi ospedalieri di Sulmona e Castel di Sangro. Resta invece l’emergenza per Pediatria. Al riguardo la Asl ha deciso di assegnare il dottor Lorenzo Sansone, reclutato con avviso pubblico dedicato alle unità operative di pediatria dell’Aquila e Sulmona, al locale presidio ospedaliero per  un periodo di sei mesi e 30 ore settimanali. Restano da risolvere i problemi della messa in funzione della risonanza magnetica in magazzino e dell’individuazione dei primari con le procedure concorsuali. Perchè un ospedale di primo livello non può essere privo di primari. Altrimenti somiglia ad uno scatolone vuoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *