LA CAMPAGNA ELETTORALE FERMA LA MANIFESTAZIONE PER I TRIBUNALI MA LA BATTAGLIA VA AVANTI

La campagna elettorale, in tre dei quattro Comuni interessati dalla vertenza Tribunali (Sulmona, Lanciano e Vasto) ferma la manifestazione a difesa dei presidi giudiziari.  Lo hanno deciso gli avvocati ieri in assemblea convocata dall’Ordine Forense. La manifestazione già programmata per il prossimo 14 settembre è stata quindi rinviata. A suggerire il rinvio è stata la necessità di evitare strumentalizzazioni della battaglia a difesa dei tribunali a rischio e conservare piena unità al fronte parlamentare impegnato nella battaglia. Ma nei prossimi giorni un grande orologio sarà collocato davanti a palazzo di Giustizia, per scandire il conto alla rovescia da interrompere al momento che i Tribunali otterranno l’attesa sospirata proroga. Per domani intanto è stato convocato un nuovo summit per avere rassicurazioni sulle precise tempistiche riguardo la calendarizzazione del disegno di legge Caliendo in sede deliberante nell’apposita commissione al Senato. L’Ordine degli Avvocati però non resta a guardare. In queste ore è stata comunque avviata la sensibilizzazione sul territorio con volantini e manifesti come pure sono stati avviati incontri con rappresentanti di sindacati, associazioni di categoria e ordini professionali, dipendenti di Procura e Tribunale per raccogliere proposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *