INCAPPO’ PER STRADA IN UN CAPRIOLO, ALTRO RISARCIMENTO DELLA REGIONE PER AUTOMOBILISTA SULMONESE

Dopo l’incidente stradale, provocato da un cinghiale, con risarcimento relativo da parte della Regione, arriva un altro risarcimento per oltre quattromila euro, a beneficio di un sulmonese di origine straniera che a bordo della sua Mitsubishi incappò in un capriolo, sbucato lungo la strada tra Raiano e Pratola Peligna. La condanna al risarcimento a carico della Regione è arrivata anche stavolta dal giudice di pace dell’Aquila, Sonia Lustri, per il sinistro avvenuto il 10 ottobre 2017. Sul posto furono i carabinieri di Sulmona a compiere i rilievi di rito. L’automobilista presentò subito richiesta di risarcimento a Provincia e Regione ma non ricevendo risposta decise di ricorrere al giudice di pace. Il magistrato, tenendo conto della documentazione fotografica e della relazione dei militari, ha riconosciuto la condotta colpevole della Regione, che come da sentenza “non ha predisposto tutte quelle misure idonee ( ad esempio un’adeguata segnaletica, sistemi di ritenzione o dissuasione ottica) ad evitare che la fauna selvatica possa arrecare danni alle cose o alle persone”. Da qui la condanna al pagamento di 3790 euro a titolo di risacimento del danno oltre alle spese legali liquidate in 1157,18 euro. L’automobilista è stato assistito dall’avvocato, Gianluca Lanciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *