PD ESCLUSO DA INAUGURAZIONE POLO SCOLASTICO DI PRATOLA ED E’ POLEMICA

E’ polemica sulla cerimonia inaugurale del Polo scolastico di Pratola Peligna, prevista per domani mattina. Il segretario del circolo Pd, Mattia Tedeschi, lamenta il rifiuto opposto dall’amministrazione comunale alla partecipazione chiesta quale rappresentante della forza politica promotrice di quel progetto. L’amministrazione comunale ha motivato il rifiuto con la ridotta disponibilità di posti, a causa delle misure anticovid. “Un atto poco democratico e indicativo di una determinata gestione della cosa pubblica” protesta Tedeschi. “Come può definirsi l’amministrazione o il sindaco di tutti quando si esclude l’unica forza politica strutturata a Pratola e non viene rappresentata l’intera comunità pratolana? Chi amministra dovrebbe essere il rappresentante di tutti e non solo della propria fazione. Il rispetto ed il garbo istituzionale sono alla base dei rapporti per chi, come noi, non ha nemici ma solo avversari politici con visioni differenti” afferma il segretario dem. “Non una mera questione personale, avrei voluto esserci solo per rappresentare una comunità politica che ha sempre voluto e supportato l’opera e soprattutto quei tanti che l’hanno pensata e che purtroppo oggi non ci sono più. Auguri al personale scolastico, agli studenti e alle famiglie: che sia una momento di festa per l’intera comunità pratolana” conclude Tedeschi. E’ immediata la replica del sindaco Antonella Di Nino. “Il segretario del circolo del Pd di Pratola Peligna ancora una volta non perde occasione per imbastire una polemica piccola piccola, scomodando a sproposito aggettivi su comportamenti democratici e gestioni della cosa pubblica nelle accuse rivolte al sindaco e all’amministrazione. Nell’organizzazione della cerimonia di inaugurazione del nuovo Polo Scolastico, tenuto conto anche delle disposizioni che regolano gli accessi negli spazi al chiuso, abbiamo scelto responsabilmente di limitare la partecipazione alle cariche istituzionali e agli studenti e al personale della scuola, privilegiando questi ultimi che sono i grandi protagonisti di questo importante momento per la comunità pratolana e per il territorio peligno” spiega il sindaco. “A Mattia Tedeschi consigliamo poi di fare un bagno di umiltà: il Pd non è, per fortuna, l’unica forza politica presente a Pratola Peligna e il suo segretario, con tutto il rispetto che si deve al ruolo, non è il solo a poterlo rappresentare. Tra i consiglieri comunali che prenderanno parte all’evento ci sono esponenti che fanno riferimento al suo partito e assolutamente in grado di rappresentare quella parte di comunità, tra i quali l’ex sindaco Antonio De Crescentiis artefice della scelta” precisa Di Nino. “Tanti cittadini avrebbero voluto partecipare, ma hanno compreso la situazione in maniera composta e responsabile, dimostrando una maturità superiore al segretario del Pd di Pratola Peligna che, invece, è sempre il primo a far scadere il confronto politico in ogni circostanza. All’inaugurazione del Polo unico scolastico abbiamo voluto dare, come è giusto che sia in queste circostanze, un taglio istituzionale, allargando sensibilmente lo spazio per il personale scolastico e gli studenti. Persino tra i ragazzi, che ribadiamo sono i grandi protagonisti di questa giornata, parteciperanno quelli indicati dalla scuola in rappresentanza di tutti gli studenti. Davvero penoso cercare una polemica così bassa alla vigilia di un appuntamento così importante” conclude il sindaco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *