IL NUOVO CORSO DEL PD ALLA PROVA ELETTORALE

Il nuovo corso del Pd sulmonese alla prova elettorale. Stamattina infatti, nella sede del circolo, i dirigenti del partito hanno presentato la loro lista pronta alla sfida del 3 e 4 ottobre. “In due anni e dopo due commissariamenti il Pd è tornato protagonista nella città, come partito di denuncia e di proposta – ha detto Franco Casciani, segretario del circolo – in questo nuovo clima all’interno del partito tutti hanno possibilità di fare le loro proposte e dare il loro contributo”. “La nostra lista è composta da candidati in gran parte giovani, che si propongono alla città con le loro capacità personali e professionali, allo scopo di restituire decoro e competenze alla città stessa”. “Con lavoro intenso abbiamo rimesso al centro di questo partito la politica” ha sottolineato Francesco Piacente, segretario provinciale. “Chi ritiene che sia l’amministrazione comunale uscente che il governo regionale non hanno fatto e non stiano facendo un buon lavoro può trovare in noi e nella coalizione guidata da Gianfranco Di Piero, di cui abbiamo subito apprezzato la serietà, la solidità e sobrietà, una valida alternativa – ha aggiunto Michele Fina, segretario regionale – la città oggi è in serie difficoltà e deve saper cogliere le opportunità che vengono, per esempio, dal Pnrr, una sorta di Piano Marshall, come quello del periodo postbellico”. A proposito dei tentativi di alleanze trasversali, compiuti nei mesi scorsi e poi andati a vuoto, nell’intento di creare una grande coalizione senza simboli di partito, come alternativa al civismo, Fina non ha negato precisando però che alcuni iscritti ed esponenti di un centrodestra che in città è “indebolito e disarticolato” hanno aperto un dialogo che non poteva essere rifiutato. Infine Teresa Nannarone, presidente del circolo e capolista, ha precisato alcuni obiettivi di programma. In cima a tutti gli obiettivi c’è sicuramente quello di ricreare condizioni favorevoli per l’occupazione. Tra gli ingredienti di sviluppo della città il turismo anche resta importante, cominciando dal valorizzare la cultura, con l’istituzione del Premio internazionale dedicato ad Ovidio oppure la realizzazione di un Museo delle Ferrovie nell’edificio della stazione di Sulmona-Introdacqua, ormai dismessa. Ed ecco la lista Pd: Teresa Nannarone, Franco Casciani, Carlo Piccone, Mauro Cicone, Stefania Collesi, Elda D’Aurora, Antonio Del Boccio, Salvatore Di Cesare, Cristiano Gerosolimo, Antonella La Gatta, Mauro Maiorano, Marialisa Paolilli, Nicola Scalzitti, Brunella Vasilotta, Mimmo Di Benedetto.

Un commento su “IL NUOVO CORSO DEL PD ALLA PROVA ELETTORALE

  • 3 Settembre 2021 in 21:47
    Permalink

    E’ inspiegabile, è una vergogna che la sede del Pd acquistata a suo tempo con i soldi degli iscritti , sia sempre chiusa, negando ogni possibilità di incontro e di confronto.
    Scommetto che la riapriranno adesso per le elezioni, per poi subito richiuderla.
    Povero PD di Sulmona!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *