L’AVVOCATO CHIEDERA’ LA PERIZIA PSICHIATRICA PER IL GIOVANE RAPPER ARRESTATO ED EVASO DALL’OSPEDALE

L’avvocato, Alberto Paolini, chiederà il rito abbreviato, condizionato però da perizia psichiatrica per il rapper cremonese, Matteo Arcari, fermato dalla polizia e poi evaso dal pronto soccorso dell’ospedale di Sulmona, colto da malore dopo l’arresto. Per il giovane che ieri si sarebbe dovuto presentare in Tribunale per il processo con rito direttissimo, l’udienza processuale è slittata al 21 settembre, in osservanza del periodo di isolamento fiduciario di quattordici giorni, al quale ogni detenuto è obbligato dopo l’ingresso in carcere. L’avvocato chiederà la perizia psichiatrica per il suo assistito, per accertare se il giovane fosse nella capacità di intendere e volere al momento dei fatti che ne hanno provocato l’arresto. Il giovane era stato fermato la notte tra il 21 e il 22 agosto nell’area della Villa Comunale. Trovato in possesso di quaranta grammi di hashish ha opposto resistenza agli agenti ed è stato arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *