GRANDE SPETTACOLO AL PARCO FLUVIALE CON I RITMI DELLA TERRA

www.facebook.com/help/396404120401278/?helpref=uf_share

“I ritmi della terra e della natura nella “Transumanza che unisce” con grandi artisti, cantanti e attori, per raccontare le nostre origini verso percorsi e viaggi nei nostri tratturi ma anche verso il nostro futuro sostenibile”. Lo ha detto il sindaco Annamaria Casini al termine dello spettacolo che si è tenuto ieri sera nell’anfiteatro del Parco Fluviale Augusto Daolio. Sul palco tanti big della musica e teatro: Anna Tatangelo, Ron, il tenore Piero Mazzocchetti, Maurizio Trippitelli e percussione ensemble, Sud dell’Anima (ensemble musicale) la scrittrice Daniela Musini, e il direttore del Teatro Stabile dell’Abruzzo Giorgio Pasotti. Uno spettacolo molto apprezzato dal pubblico presente che, a dire il vero, non era molto numeroso visto che molti spazi dell’anfiteatro e molte sedie sono rimaste vuote, nonostante la gratuità dell’evento. Un particolare che è stato fatto rilevare da molti dei presenti, che hanno voluto sottolineare nell’assenza di tanti sulmonesi, un piccolo neo in una serata magnifica, anche perché si trattava del ritorno ai concerti dal vivo di alto livello dopo l’obbligata assenza imposta dalla pandemia. Aplauditissime le esibizioni di Anna Tatangelo e di Ron che hanno proposto alcune canzoni del loro vasto repertorio. Come applaudissimo è stato l’intervento della scrittrice Daniela Musini che ha recitato brani di Gabriele D’Annunzio. Chiusura con il direttore del Teatro stabile d’Abruzzo Giorgio Pasotti, il quale attraverso i brani recitato ha voluto esaltare la bellezza della Terra che lo sta ospitando e della gente che vi abita, molto simile ai suoi conterranei bergamaschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *