POPOLI, LATTANZIO ADERISCE AL MOVIMENTO CIVICO DI DINO SANTORO

Il consigliere comunale di minoranza, nel Comune di Popoli, Mario Lattanzio, sosterrà il movimento civico promosso da Dino Santoro, già esponente Pd. “Raccolgo senza esitazioni l’appello lanciato nei giorni scorsi da Dino Santoro in vista delle elezioni amministrative di ottobre a Popoli. La pandemia ha creato, sta creando e creerà ancora, purtroppo, effetti drammatici anche nella nostra comunità, profondamente colpita dal Covid 19 sotto tutti i punti di vista: oltre all’aspetto sanitario, di per sé già gravissimo, si stanno concretizzando una lunga serie di problemi dal punto di vista economico e occupazionale e quindi anche sociale. Sempre più persone hanno bisogno di un sostegno concreto da parte della pubblica amministrazione per superare un periodo di crisi senza precedenti che purtroppo non sta risparmiando neanche Popoli” annuncia Lattanzio. “Santoro ha annunciato la costituzione di una lista civica che punterà alla rinascita di Popoli. E’ questo l’obiettivo a cui puntare e anche da centrare: aiutare Popoli a risorgere. E il risultato si può raggiungere solo unendo le forze, solo mettendo insieme chi ama fermamente questa città e vuole impegnarsi, o continuare a impegnarsi, per il bene dei cittadini – continua il consigliere comunale – Un discorso che va al di là della storia politica dei singoli e delle appartenenze partitiche che c’erano e restano, per quanto mi riguarda. Le mie radici e il mio credo politico sono conosciuti da tutti, e d’altronde parla per me la mia attività amministrativa a Popoli e anche in Provincia, a Pescara, ma è il momento di creare una alleanza strategica, a livello civico, per far ripartire la nostra città”. “Una forza nuova basata non sulle casacche politiche ma sul lavoro corale da realizzare per superare la pandemia, un’unione di forze, sulla scia di quanto accade a livello nazionale, figlia di un periodo storico senza precedenti. Il mio sì c’è, alla proposta lanciata da Santoro, e lo dico con convinzione e senza fraintendimenti, nella speranza che anche altri vogliano cogliere un messaggio positivo, di speranza e di voglia di lavorare per Popoli” conclude Lattanzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *