GUIDA IN STATO DI EBBREZZA E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE, GIOVANE SULMONESE AI DOMICILIARI

Il Gip del Tribunale di Sulmona, Francesca Pinacchio, ha disposto gli arresti domiciliari per il giovane sulmonese, Luca Buccilli, fermato alla guida della sua auto in stato di ebbrezza ed arrestato due sere fa dai carabinieri,  anche con l’accusa di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. L’arresto è stato convalidato. Il giovane, davanti al giudice, ha ammesso gli eccessi compiuti, precisando però che il suo comportamento è stato motivato dal timore di pesanti conseguenze per la sua attività lavorativa, considerato il ritiro della patente di guida. Ha inoltre fatto le sue scuse per la condotta avuta. Il giovane tornerà in Tribunale il prossimo 31 agosto per il rito direttissimo. Il Gip ha infatti accordato i termini a difesa, accogliendo la richiesta dell’avvocato Stefano Michelangelo, che assiste il giovane. Stando alla ricostruzione dei fatti effettuata dai carabinieri, che hanno eseguito l’arresto in flagranza di reato, il trentenne sarebbe stato segnalato alla forze dell’ordine per la guida a zig zag in pieno centro storico, alla guida del suo furgone. Fermato nei pressi della Villa Comunale, avrebbe minacciato e opposto resistenza ai militari  che, nel frattempo, hanno accertato la guida in stato di ebbrezza con gli esami del caso, sospendendo la patente di guida.