VERSO L’AQUILA IL FUOCO DI CELESTINO VIAGGIA CON SIGILLO UNESCO

Partita da Sulmona (L’Aquila) è in viaggio verso L’Aquila la Fiaccola del Morrone, per l’apertura della Perdonanza Celestiniana (23 agosto) e della Porta Santa con il Giubileo annuale della Chiesa cattolica (28 agosto). Meglio nota come Fuoco del Perdono, la fiaccola segue la strada percorsa dall’eremita Pietro da Morrone verso L’Aquila, dove fu incoronato Papa come Celestino V, il 29 agosto 1294 e istituì il primo Giubileo della storia (28-29 agosto) con l’indulgenza plenaria. Arrivata oggi nella valle dell’Aterno, la Fiaccola domani 21 agosto raggiungerà la Chiesa Celestina di Santa Maria de’ Centurelli, nel comune di Caporciano (L’Aquila), posizionata sul Tratturo Magno da L’Aquila a Foggia percorso dalla Transumanza. Qui si svolgerà una tappa fondamentale del percorso del Fuoco con la celebrazione in omaggio ai tre riconoscimenti Unesco: la Perdonanza, la Transumanza e l’Alpinismo. L’Associazione Comitato Festa della Perdonanza Celestiniana, costituita ai sensi delle direttive Unesco-ich, consegna ai Sindaci di Caporciano, San Pio delle Camere, Prata D’Ansidonia, Navelli (AQ). del Diploma di appartenenza alle Comunità “Perdonanza Unesco”. La Giornata sarà dedicata al ricordo della Decana dell’Associazione, Giovanna Di Matteo, con la proiezione di un docufilm “Il segno del Perdono”. Nel capoluogo è tutto pronto per accogliere il Fuoco che darà il via alle celebrazioni del Giubileo annuale. Intanto il cartellone di eventi culturali e spettacoli, in programma fino al 30 agosto, con gran finale affidato a Renato Zero e Riccardo Cocciante, è già in corso. È attivo il servizio di prenotazioni online sul sito www.perdonanza-celestiniana.it, oltre che sui canali social (facebook, twitter e instagram) della Perdonanza. Per consentire di assistere agli spettacoli a chi non possiede il green pass, è stato disposto, da oggi fino al 30 agosto, un servizio di tamponi gratuiti, offerto dal Comune dell’Aquila nelle farmacie comunali di Coppito e Pettino. La decisione è dell’unità di crisi comunale.