PARCOVIE 2030, DUE GIORNATE A SULMONA E L’AQUILA DEDICATE ALLA TRANSUMANZA

“Parcovie 2030 – La Transumanza che unisce”: due giornate, quelle del 30 e 31 agosto prossimi, all’Aquila e Sulmona, dedicati alla via degli armenti che unisce l’Abruzzo al Sud Italia e all’Europa. È stato presentato oggi a Palazzo dell’Emiciclo, a L’Aquila, il progetto e partenariato “Parcovie 2030 – La Transumanza che unisce” alla presenza del presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, dell’assessore alla Cultura del Comune di Sulmona Manuela Cozzi e del presidente del Parco Nazionale della Maiella Lucio Zazzara. Dopo aver ottenuto il riconoscimento immateriale Unesco della Transumanza (dicembre 2019) il partenariato ,costituto ad hoc, si è impegnato a “tutelare e promuovere la Transumanza anche sotto l’aspetto materiale, conferendogli un grande valore scientifico”, ha detto Sospiri. “La grande transumanza ovina e le vie verdi d’Europa” rientra nel programma delle Terre rurali d’Europa nell’ambito della programmazione europea Agenda 2030. “Parchi, Pastori, Transumanza e Grandi vie delle civiltà progetto pilota “Parcovie 2030”, comprendente i territori regionali di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Piemonte, Puglia e Veneto, nell’ambito del Recovery Plan Next generation post covid aprile 2021.  “Questo progetto, si pone innanzitutto l’obiettivo di valorizzare le strade e le vie in un’ottica culturale e di valenza sociale con un progetto ambizioso per inserire nella programmazione 2030 questi percorsi identitari capaci di costruire una via internazionale dei pastori che sia ‘l’essenza di un processo futuro pari al cammino di Santiago di Compostela” ha detto Sospiri. “Con questo progetto Transumanza e Perdonanza si incontreranno il 30 a sera sul Palco del Teatro del Perdono” ha detto il sindaco Biondi “una vetrina importante che vedrà il ritorno dei presidenti dei Consigli regionali in Abruzzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *