CON “TERRAE” BARREA CAPITALE DI VINO E PANE

Arte, musica e dibattiti, degustazioni e spettacoli. Con 21 cantine di ogni parte d’Italia, esperti delle Università di Parma, Teramo e Camerino, Barrea, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise (Pnalm), è pronta a trasformarsi per tre giorni nella capitale dell’enogastronomia abruzzese e italiana con “Terrae”, in programma da oggi 20 agosto a domenica 22. Viticoltori, esperti di enogastronomia ed enologi trasformeranno uno dei Borghi più belli d’Italia nel luogo perfetto dove degustare, ascoltare, apprendere e approfondire tematiche e tradizioni legate a al vino e il pane. Il pane, tema di questa prima edizione, farà da filo conduttore a tutta la proposta gastronomica e culturale che arricchirà il programma. Una fiera vinicola e le prelibatezze proposte dai food truck, ma anche spettacoli teatrali e musicali, una suggestiva videoinstallazione, spazio dedicato ai bambini, seminari, laboratori di degustazione e workshop. “Un’occasione unica per il borgo di Barrea per potersi affermare anche nel campo della gastronomia, portando alla ribalta i piatti semplici della tradizione locale, per un’esplosione sensoriale di gusti e profumi in cui il vino rimane il protagonista principale”, ha detto il sindaco di Barrea, Andrea Scarnecchia.
“Due spettacoli creati ad hoc sul tema del pane declinato in diverse forme artistiche”, spiega il direttore artistico, Paolo Tegoni, gastronomo professionista, docente universitario in materie enogastronomiche e presidente dell’associazione Terrae Opificio culturale enogastronomico, ideatore dell’evento. Previsti workshop con gli esperti Martina Liverani e Lido Vannucchi e i seminari con docenti delle Università di Camerino e Teramo, laboratori di degustazione con Andrea Amadei e Leonardo Seghetti, lo spazio bimbi e la mostra fotografica dedicati al pane e musica nel borgo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *