SULMONA E CENTRO ABRUZZO META DI MIGLIAIA DI TURISTI

Numeri non ce ne sono ancora ma il boom del turismo c’è. La città in questi giorni, a cavallo tra il Ferragosto e la conclusione della stagione estiva, è meta di migliaia di turisti. “Dati non ce ne sono al momento, sarebbe troppo presto averne” chiariscono gli operatori dell’Ufficio servizi turistici dell’Annunziata. Ma è certa la presenza consistente di turisti che invadono la città. In prevalenza provengono dall’Italia settentrionale ma non mancano romani, napoletani e pugliesi. Come pure dall’estero alcune presenze ci sono, sia pure ridotte rispetto agli anni scorsi. Sosta obbligata davanti ai negozi di confetti ma i turisti sono anche molto attenti ai monumenti e agli angoli più caratteristici della città. In tanti catturano le immagini più particolari e attraenti con il cellulare o con macchinetta fotografica. Immancabile anche la bevuta dalla fontana del Vecchio, il vaschione. Poi un passaggio tra i banchi del mercato. Altra tappa d’obbligo in piazza Garibaldi. “Molti chiedono informazioni sull’abbazia celestiniana – dicono ancora gli operatori del servizio turistico – e poi sono interessati anche ad un giro nei paesi del comprensorio”. I più quotati sono Pettorano, Scanno e i centri della valle del Sagittario e naturalmente Campo di Giove, Roccaraso e Rivisondoli. Per tirare le somme è presto. Ma bisognerà farlo tenendo conto anche delle criticità, tentando di migliorare l’accoglienza turistica, smettendo abitudini e mentalità che spesso restano un impedimento serio alla valorizzazione del turismo e a coglierne i frutti.

9 commenti su “SULMONA E CENTRO ABRUZZO META DI MIGLIAIA DI TURISTI

  • 21 Agosto 2021 in 21:44
    Permalink

    Le comitive non ti danno 1 euro. Vanno in giro con le buste di plastica e si fermano vicino alla prima fontanella che trovano per mangiare il panino che si sono portati da casa. Sole marito e moglie lasciano qualche soldo per il ristorante e per qualche acquisto.inoltre si fa sentire anche la mancanza della giostra cavalleresca e delle rappresentazioni sacre. Non è tutto oro quello che luce.

  • 18 Agosto 2021 in 22:32
    Permalink

    Be’ proprio tutti chiusi non sarebbe una città ma un cimitero. Ma visto che come dite voi, qui non siamo capaci di gestire le attività commerciali , tanto poi chiuderanno…

    • 19 Agosto 2021 in 21:17
      Permalink

      Odde’…. Sfigatello eh

  • 18 Agosto 2021 in 16:18
    Permalink

    E molti negozi sono chiusi la domenica il giovedì pomeriggio e la sera…. Poi tra un mese tutti a lamentarsi…. Fare fare fare dice qualcuno, ma se tu non fai nulla come fai a pretendere…. Sei seduto su una pepita d’oro e non te ne accorgi, anche quando la cosa è palesemente evidente… Fra un po’ sentiremo dire che i turisti quest’anno era più poveri di quelli dell’anno scorso,pur di giustificare i propri mancati guadagni… Ma con negozi vecchi e poca merce, e soprattutto stando chiusi è impossibile fare guadagni.

    • 18 Agosto 2021 in 21:13
      Permalink

      Sarà perché sono una pepita d’oro che lungo il centro storico ci sono decine e decine di negozi sfitti e che, nonostante la fame di lavoro che c’è, nessun giovane sogna neppure lontanamente di aprire un ‘attività commerciale. Fa comunque piacere tutta questa attenzione nel periodo ferragostano, in cui evidentemente qualcosa si muove. A voler essere obiettivi però la stessa attenzione bisognerebbe averla anche per quei tanti, troppi giorni in cui il corso e’ vuoto o quando, dopo averci investito soldi propri, tempo e speranze l’ennesima attività commerciale è costretta a chiudere. Saranno le troppe pepite d’oro?

      • 18 Agosto 2021 in 21:47
        Permalink

        Evidentemente non siamo pronti…. E poi non sono 15 gg di agosto, solo la transiberiana porta 37000 persone ogni anno, e poi ci sono i campionati di scherma il certamen i professori di matematica che ogni anno vengono a Sulmona il canoglua il premio Sulmona muntaign in jazz piano piano per Sulmona la giostra cavalleresca la Pasqua e il natale… Circa 7 mesi pieni di eventi, per non parlare delle cose più piccoline… Ma se stai chiuso la domenica e la sera e apri come se fosse un ufficio postale, è probabile che chiudi dopo un po’

        • 18 Agosto 2021 in 22:11
          Permalink

          Strano… A me, soprattutto I giovani, sembrano pronti, capaci e informati, e soprattutto con tanta voglia di trovare un’occupazione. Avrebbero tutto questo a disposizione eppure niente… tantissimi locali continuano a restare sfitti… Forse non si sono accorti di tutto questo movimento…

        • 18 Agosto 2021 in 22:16
          Permalink

          Strano… A me, soprattutto I giovani, sembrano pronti, capaci e informati, e soprattutto con tanta voglia di trovare un’occupazione. Nella loro città poi, sarebbe il massimo, visto che per la quasi totalità sono costretti ad andare a lavorare fuori. Avendo tutto questo a disposizione… eppure niente… tantissimi locali continuano a restare sfitti… Forse non si sono accorti di tutto questo movimento…

          • 18 Agosto 2021 in 22:20
            Permalink

            Però tanti aprono, forse non te ne sei accorto

I commenti sono chiusi