GRANDE ATTESA PER IL CERTAME DELLA CONTEA DI POPOLI

Grande attesa anche se ormai è tutto pronto per un bel tuffo nel passato assicurato dal Certame de la Contea di Popoli, quest’anno in programma domenica 8 agosto. Il Gruppo Storico Città di Popoli metterà in scena il suggestivo lungo corteo storico che partirà alle ore 17 dalla scalinata della SS. Trinità e si concluderà con il XVI Palio e XXIII Certame de la Contea in Piazza della Libertà, che rievocano episodi dei Cantelmo, famiglia dominante a Popoli fino alla metà del 1700. La tenzone finale, a partire dalle ore 18, tra i due Cavalieri per la mano di Madonna Diana, interpretata dalla giovane studentessa popolese Margherita Di Giovacchino, figlia di Giovan Giuseppe Bonaventura Cantelmo, Duca e Signore della Città, sarà il momento clou della serata ma, durante lo svolgimento del Certame saranno messe in scena coreografie e scenari che, come al solito, lasceranno senza fiato il numeroso pubblico. La manifestazione inizierà con un sontuoso corteo a cui parteciperanno, oltre al gruppo locale formato da circa 100 figuranti, il gruppo dei Trombonieri della Città di Cava de’ Tirreni. Con le loro bombarde, faranno tremare i cuori di tutti gli spettatori.Al termine della lunga sfilata, si svolgerà in Piazza della Libertà la gara di tiro alla fune del Palio della Ruota mentre, alle ore 20, sarà il turno dello spettacolo serale con la ormai celebre accensione della Piazza da parte dei balestrieri. Non mancheranno poi giocolieri, sbandieratori, cavalieri, alabardieri e giochi di fuoco. Sarà, infine spettacolare, la chiusura della manifestazione con la messa in scena della Grande Squadra dei musici e degli sbandieratori del gruppo e, dulcis in fundo, i fuochi pirotecnici. “E’ bene chiarire che il tutto si svolgerà nel massimo della sicurezza”, afferma il Presidente Vito Marino,“l’ingresso in piazza sarà contigentato grazie alla collaborazione della Croce Rossa e dell’Associazione “Popoli Pro” ed i figuranti saranno protetti da mascherine anti Covid-19. Alla nostra associazione”, conclude Marino, “preme ringraziare tutte le persone che ogni giorno si impegnano per la riuscita degli eventi messi in scena e tutto il pubblico presente che è e sarà sempre parte integrante del nostro spettacolo”.Il Gruppo Storico della Città di Popoli è nato nel Settembre 2005 per colmare l’esigenza di un gruppo di ragazzi che volevano esprimersi in attività storico-culturali e ha tra i suoi elementi molti ragazzi già esperti nel loro campo: la maggior parte dei musici e degli sbandieratori partecipano a manifestazioni medioevali sin dal 1999. Il gruppo nel suo intero è formato da: Vessillo, Chiarine, Tamburini, Sbandieratori, Alabardieri, Cavalieri con spade e bastoni infuocati, Balestrieri e Arciere e, infine, le bellissime Dame scelte tra le più belle ragazze della città.