VIAGGIO NELLE METAMORFOSI DI OVIDIO, IN MOSTRA VIRTUALE LE OPERE DI QUATTRO ARTISTI SULMONESI

Un’altra mostra sulle Metamorfosi di Ovidio? Qualcuno sicuramente starà pensando questo, memore della mole d’iniziative messe in campo, localmente e a livello internazionale, in occasione del bimillenario della morte del Vate peligno a cavallo tra il 2017 e il 2018. Ma come Ovidio stesso ci insegna, di fronte a una difficoltà, a una sfida, la migliore risposta è un cambiamento, una metamorfosi appunto: ecco quindi da parte di quattro artisti peligni nascere e svilupparsi l’idea di allestire una mostra virtuale, data la particolare situazione che ci è stata data di vivere da un anno a questa parte, che permetta a tutti di poter ammirare le loro opere e intraprendere un viaggio all’interno di quello che è da tutti riconosciuto un capolavoro della letteratura mondiale. I quattro artisti che animeranno la mostra, Loreta Almonte, Nunzio Di Placido, Barbara e Simona Lo Criti, con le loro diverse tecniche d’arte, hanno reinterpretato alcuni dei miti delle Metamorfosi, offrendoli alla contemplazione e all’analisi di occhi esperti ma, si spera, anche di nuovi cultori, curiosi (come tutti, da duemila anni a questa parte) di apprendere le storie narrate da Ovidio e di quanto esse hanno ancora da dire a noi uomini del terzo millennio.Clicca qui per poter visitare la mostra virtuale: https://www.artsteps.com/view/60636a5f3bad67de1f291efb