SCOCCIA: INTERPELLANZA SU BIBLIOTECHE E MUSEI, REGIONE PENALIZZA LA CULTURA

Nella prossima seduta di Consiglio regionale il consigliere Marianna Scoccia presenterà un’interpellanza su biblioteche e musei abruzzesi gestiti dalla Regione e attualmente chiusi. “La triste realtà abruzzese, che contempla la chiusure delle biblioteche e delle pinacoteche regionali, è l’ennesima dimostrazione di come , per la Giunta Marsilio,  la cultura non abbia necessità di attenzione e sostegno”. Ad affermarlo è il consigliere regionale  Marianna Scoccia. “Questi luoghi di cultura e di formazione sono punti di riferimento fondamentali per le nuove generazioni soprattutto, ed a quest’ultimi ed a tutta la platea dell’utenza non si può negare il diritto di fruirne al fine di cementare la passione per il sapere e perseguire la formazione personale” precisa Scoccia. “Il Governo Regionale ha il dovere di facilitare l’accesso alla cultura ma, purtroppo, ad oggi questo non accade in Abruzzo; ed è per questo che attraverso una interpellanza al prossimo consiglio chiederò: in che modo la Regione Abruzzo intende assicurare la sanificazione ambientale ordinaria di tutte le sedi istituzionali e le pulizie ordinarie quotidiane degli Uffici delle Attività culturali di Lanciano e Sulmona, al fine di procedere all’immediata riattivazione dei servizi sospesi; quali sono le iniziative che intende mettere in campo la Regione Abruzzo per assicurare la necessaria dotazione finanziaria al fine di poter espletare le regolari procedure per l’affidamento dei servizi di pulizia e di sanificazione ambientale ordinaria nelle sedi regionali che, ad oggi, risultano prive di tale servizio, il qual invece è obbligatorio come da Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) vigente, approvato dall’Organo Esecutivo regionale con provvedimento del 28.06.2021, n. 391 e quando verrà rilasciato il parere del Gruppo Tecnico-Scientifico Regionale (GTSR), istituito con DGR n. 139 dell’11.03.2020 presso il competente Dipartimento della Salute, al Piano di riapertura per Archivi e Biblioteche, predisposto dal Servizio Tutela della Salute e Sicurezza Sul Lavoro, in ottemperanza all’OPGR n. 74 del 14.06.2020” spiega il consigliere regionale. “E’ intollerabile che il centrodestra resti sordo agli appelli di studenti e fruitori di biblioteche e  musei.Mi appello al governo Regionale affinché si adoperi, con ogni intervento necessario, per la riapertura dei nostri luoghi di cultura” conclude Scoccia.