SINDACO CASINI AL NUOVO MANAGER ASL: ECCO I NODI DELLA SANITA’ PELIGNA

Anzitutto vanno colmate le carenze di personale nella sanità provinciale, mantenendo gli impegni di programmazione risalenti a cinque anni fa e rimasti finora disattesi, come ad esempio la lungodegenza e la risonanza magnetica per l’ospedale dell’Annunziata. Come pure è fermo da anni il rinnovo dei primari. Queste le prime indicazioni del comitato ristretto dei sindaci dell’Asl 1 nel primo incontro tenuto ieri con il nuovo direttore generale Ferdinando Romano. Il comitato ristretto prossimamente si esprimerà anche sulla riorganizzazione della rete ospedaliera. Sulla questione si riuniranno nei prossimi giorni i capigruppo di maggioranza al Comune di Sulmona, per sostenere il miglioramento della sanità e l’attuazione piena del primo livello dell’ospedale peligno, formulando proposte da presentare nella prossima seduta di Consiglio comunale. Ad annunciarlo è il sindaco Annamaria Casini, che ha invitato il direttore generale per una visita nella realtà della sanità peligna. “Su mio invito, è prevista a breve una sua visita a Sulmona in cui presenteremo tutte le istanze specifiche per accelerare il più possibile interventi per il miglioramento la sanità peligna” ha concluso Casini.

Un commento su “SINDACO CASINI AL NUOVO MANAGER ASL: ECCO I NODI DELLA SANITA’ PELIGNA

  • 22 Luglio 2021 in 14:39
    Permalink

    Solito discorso politico ad ogni cambio di D.G., è un mantra.
    Il sindaco dovrebbe già dire cosa ha portato a casa dai suoi precedenti incontri con gli ex manager (Rinaldo Tordera e Roberto Testa) e cosa ha perso per mano propria… e mi sembra poco o forse “nulla” di ottenuto e tanto di perso!!!
    Poi sarei curioso conoscere sempre dal sindaco cosa vi sia da verificare in c.c. del piano di “attuazione piena del primo livello per l’ospedale peligno”…

I commenti sono chiusi