SALVO’ LA VITA A 56ENNE SULMONESE, ONORIFICENZA CHIESTA PER TECNICO DI PRATOLA

La prontezza di un giovane tecnico della ditta Cautela di Pratola Peligna ha salvato la vita ad un cinquantaseienne sulmonese che nel giugno scorso venne colpito da improvviso malore, rischiando la vita, mentre la ditta eseguiva lavori nella sua abitazione. Un atto che ha avuto del “miracoloso” quello compiuto da Vincenzo Russo, tanto da spingere un giovane di Pratola a chiedere per lui un riconoscimento ufficiale dalla Presidenza della Repubblica, scrivendo una lettera al segretariato generale del Quirinale. Nella lettera il giovane ha narrato la vicenda che ha deciso in positivo le sorti del sulmonese. Dal Quirinale è arrivata la risposta suggerendo di sollecitare sul caso l’attenzione del Prefetto dell’Aquila, per arrivare al riconoscimento richiesto. Nel giugno scorso il cinquantaseienne venne colpito da improvviso malore. Nella sua abitazione venne subito chiamato il servizio 118 ma nell’attesa dell’arrivo dei medici Vincenzo Russo ha praticato il massaggio cardiaco, così da evitare che il cuore dell’uomo potesse fermarsi, salvandogli così la vita.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *