ORA VIENE IL BELLO, GRANDE MUSICA CON I CINQUE MUSICISTI IN CERCA D’AUTORE

Con musica di alto profilo artistico nel cortile dell’Episcopio a Sulmona, si è vissuta ieri una serata intensa, coinvolgente e carica di emozioni. Non ha tradito le attese della vigilia il concerto dei ” Cinque musicisti in cerca d’Autore” di chiara ispirazione pirandelliana ,andato in scena,è il caso di dirlo, venerdì 9 Luglio scorso nella splendida ,signorile cornice del cortile dell’Episcopio della Diocesi di Sulmona-Valva Valva. Coordinata da Ennio Bellucci,la serata aperta dalla preghiera e dal saluto del vescovo Michele Fusco,  cui ha fatto seguito il presidente del Lions Club Sulmona Gianfranco Santarelli, è stata molto apprezzata dal numeroso pubblico presente che ha più volte sottolineato con applausi convinti, le riletture e le esecuzioni di brani famosi ,delle melodie,delle canzoni create dalle menti di autentici Maestri del pentagramma quali: Morricone,Rossini, Piazzolla, Piovani,Gardel,Gershwin,Pineda,Brahms,Cohen ed Altri. Natalia Tiburzi,Pompeo Di Nicola,Emilia Di Pasquale,Gianni Ciancone e Paolo Alfano,con le loro interpretazioni, hanno saputo coinvolgere i presenti trasmettendo emozioni ,creando suggestionied un’atmosfera carica di magia. Non è mancato un simpatico fuori programma a sorpresa,quando Ennio Bellucci ha declamato in dialetto napoletano,una poesia di Salvatore Di Giacomo: “Pianefforte e notte” volendo omaggiare il Vescovo ,padrone di casa,il vice questore Scialdone ed asuccltri spettatori di origini partenopee presenti tra il pubblico. Particolarmente apprezzato il video proiettato ” E venne il giorno” della psicologa Lucia Colalancia.Una riflessione profonda e toccante.Un momento intenso per meditare e  pensare al tempo del Covid che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo. Insomma, “Ora viene il bello” : un contenitore di arte,cultura,sport e spiritualità, pensato dall’Ufficio Nazionale per la Pastorale del Tempo Libero,Turismo e Sport, in stretto raccordo con le diverse Diocesi italiane,si conferma per essere un’idea brillante e vincente.  Non rimane che attendere i prossimi appuntamenti e le nuove iniziative messe in cantiere dall’equipe della diocesi valvense.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *