IN SVIZZERA MUORE ALL’IMPROVVISO IL SULMONESE DAVIDE FUA’

E’ probabile che un arresto cardiaco abbia stroncato la giovane esistenza del sulmonese Davide Fuà, trovato in casa ormai privo di vita. Il quarantasettenne, molto conosciuto e stimato in città, si è spento in Svizzera, a Berna, dove lavorava come chef. La moglie, rientrata a casa, ha trovato il marito che non dava più segni di vita. Il decesso sarebbe avvenuto per cause naturali. Ma la magistratura svizzera ha disposto l’esame autoptico. Giovane apprezzato anche per il suo carattere gioviale, allegro e cordiale verso tutti, aveva gestito il pub Mondo Cane, con il fratello Massimo. La notizia si è sparsa subito in città, suscitando in tanti reazioni di sgomento e commozione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *