VOTO UNANIME SU DONAZIONE IMMOBILI, A PRATOLA AVANTI RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO

Con cinque donazioni di immobili sarà possibile avviare la riqualificazione dell’area tra Vico III Peligna (arco Fabrizi) e Vico IV Peligna (nelle vicinanze della Chiesa di San Rocco) in abbandono ormai da decenni. Le donazioni sono state approvate ieri dal Consiglio comunale di Pratola e l’iniziativa è stata illustrata dall’assessore al Commercio e alle Attività produttive Paolo Di Bacco. È un progetto che si inserisce nell’operazione generale di rigenerazione e recupero degli spazi in degrado, che ha visto già l’amministrazione comunale predisporre il censimento degli immobili degradati e l’avvio del “Progetto Case a 1 Euro a Pratola Peligna” che il prossimo 13 luglio vedrà stipulare formalmente in Comune i primi atti. I punti sulle donazioni sono stati approvati all’unanimità. L’Assessore Di Bacco ha ringraziato i titolari degli immobili donati e i cittadini che hanno messo a disposizione le loro proprietà nella Vetrina delle Case a 1 Euro. Sempre con il voto unanime dei consiglieri è stata approvata l’integrazione al Regolamento edilizio tipo per accogliere le novità introdotte con il Bonus 110.Con i voti della maggioranza è stato invece approvato il Piano Economico Finanziario Tari 2021, illustrato dal capogruppo di Pratola Bellissima Antony Leone. “Si conferma la tendenza a garantire un minor costo del servizio a fronte di un incremento dei servizi per la collettività. Nel piano sono contemplate anche le agevolazioni sulla Tari che riguarderanno le attività maggiormente colpite dalle chiusure imposte dalla pandemia” ha precisato il capogruppo. Sempre a maggioranza sono passate l’approvazione del rendiconto della gestione esercizio 2020 e la variazione al bilancio di previsione 2021/23, per accogliere le risorse sulla manutenzione delle strade, i finanziamenti statali per le politiche dell’infanzia, quelli regionali per i libri scolastici e le risorse, ancora statali, per l’assistenza alimentare.