L’EX PARLAMENTARE PELINO: “UN CIVISMO NUOVO PER BATTERE L’ATTUALE” MA MASCI PUNTA SU UNITA’ DEL CENTRODESTRA

La candidatura a sindaco dell’ex capogruppo di maggioranza dell’era Federico, Vittorio Masci, potrebbe rimettere in gioco i destini elettorali del centrodestra, attualmente diviso tra nuovo civismo e tradizionale coalizione, riportandolo all’unità. Ad attestarlo è un nome autorevole del centrodestra, l’ex parlamentare di Forza Italia, Paola Pelino, che conferma la sua attenzione per il raggruppamento civico, che vedrebbe uniti con Pd e Sinistra Italiana anche il centro moderato degli ex dc di “Con Sulmona”, Azione, una parte di esponenti cittadini della Lega e Forza Italia. Ma la stessa ex parlamentare non rifiuta di guardare con interesse anche ad un’eventuale ricomposizione del centrodestra, purchè unito e capace di sconfiggere nelle urne il civismo attualmente alla guida della città.  “Abbiamo pensato di costruire una grande coalizione civica per superare questo momento politico-amministrativo della città ed imboccare la strada del rilancio di Sulmona” afferma Pelino. “L’idea di questo raggruppamento è nata per tentare di sconfiggere il civismo che ha governato la città in questi cinque anni – spiega l’ex parlamentare- ognuno di noi ha le sue appartenenze ma abbiamo ritenuto che l’unico modo per giocare a vincere fosse quello di unire forze anche diverse tra loro”. Ma la candidatura Masci ripropone anche una riflessione sul centrodestra. “Certo se il centrodestra fosse unito intorno ad un candidato autorevole potremmo costruire l’alternativa al civismo attuale e vincere” conclude l’ex parlamentare. Intanto nulla trapela sullo scioglimento della riserva da parte del candidato sindaco del raggruppamento civico, Gianfranco Di Piero. Erano stati annunciati dallo stesso Di Piero tempi più brevi. Ma è evidente che l’allungamento dei tempi è segno proprio di un cammino non proprio agevole per Di Piero e i suoi partner per arrivare ad ufficializzare la candidatura presentandola alla città.

Un commento su “L’EX PARLAMENTARE PELINO: “UN CIVISMO NUOVO PER BATTERE L’ATTUALE” MA MASCI PUNTA SU UNITA’ DEL CENTRODESTRA

  • 29 Giugno 2021 in 13:13
    Permalink

    Certo che tali affermazioni fatte da chi all’epoca cavalcò più volte l’onda del “cavallone” e ora rinnega i partiti, lascia di che pensare.
    Per il bene della città (se lo si vuole), si può e anzi si dovrebbe collaborare anche se di diverso schieramento politico o anche se permeati da diverso “idealismo civico”. Nella nota sembra che “in tutta la dx” non vi sia una particolare intesa politica… quindi perché la verità (o colpa se si preferisce) dovrebbe prendere solo da una parte?

I commenti sono chiusi