CASINI: RIPRISTINARE SERVIZIO ADEGUATO AUTOBUS SULMONA-ROMA

Ripristinare un adeguato servizio di autolinee pubblico sulla linea Sulmona-Roma. E’ quanto ha chiesto con una nota il sindaco Annamaria Casini alla società Sangritana nel nostro territorio. “Ho voluto rappresentare i disagi di chi percorre quotidianamente la tratta Sulmona – Roma, chiedendo il ripristino totale delle corse sospese durante il periodo di emergenza sanitaria a causa della pandemia. E’ necessario far fronte ai bisogni di mobilità pendolare per motivi di lavoro e di mobilità turistica,  considerando che il nostro territorio sta diventando molto attrattivo per turisti che visitano Sulmona e i comuni limitrofi secondo un modello di turismo sostenibile” ha sottolineato il sindaco. Prima del lockdown, il servizio si distribuiva lungo tutta la giornata ed era soddisfacente per l’utenza:  erano previste 6 coppie di corse da e per la Capitale, di cui molte passavano per Avezzano, dal lunedì al venerdì, mentre il sabato 5 coppie e la domenica 3. Dopo la sospensione dovuta alla pandemia, sono ripartite solo due coppie di corse (verso Roma alle 5, diretta, e alle 7,10 passando per Avezzano e Magliano dei Marsi),  mentre in direzione Sulmona alle 15 passando per Magliano dei Marsi ed Avezzano e alle 17,50 mediante una corsa diretta, senza prevedere alcun servizio il sabato e la domenica. “In considerazione anche del fatto che il trasporto ferroviario offre un servizio minimo e insoddisfacente per gli utenti, è intollerabile che tutti gli abitanti del nostro territorio siano pressocchè isolati e privati di un servizio pubblico di trasporto (sia su gomma che su rotaia) all’altezza dei bisogni. Viste le aperture volute dal Governo, verso un ritorno alla normalità e la ripresa di tutte le attività necessarie alla piena ripartenza, è assolutamente urgente e improcrastinabile il ripristino delle corse da Roma per il centro Abruzzo, scongiurando anche un aggravio di oneri a carico degli utenti o peggio abbandono definitivo di residenti o turisti” ha concluso Casini.