DAL 9 LUGLIO CANTIERI FERMI SULL’A14 PER LIBERARE LA STRADA DELLE VACANZE

Sarà libera la strada delle vacanze in autostrada. E’ stato infatti confermato, a partire dal 9 luglio, il blocco dei cantieri che tanti disagi provocano nel tratto abruzzese dell’autostrada A14. Del tema si è discusso nel corso di un incontro, ieri a Pescara, tra il presidente della Regione, Marco Marsilio, il sottosegretario alla presidenza, Umberto D’Annuntiis, e i vertici di Autostrade per l’Italia. Al centro del summit ci sono state l’analisi del piano degli investimenti che l’azienda ha programmato nel prossimo quinquennio e le problematiche che interessano il tratto abruzzese dell’A14. Presenti, tra gli altri, l’amministratore delegato di Aspi Roberto Tomasi. “Ci è stato confermato e garantito che i lavori sulla A14 saranno interrotti per mitigare l’impatto sulla viabilità in vista dell’esodo estivo. Il problema – sottolinea Marsilio – è che abbiamo una autostrada vecchia dove per vent’anni non si sono fatti gli investimenti, e oggi, con le nuove normative che prevedono interventi e scadenze, è necessario avviare tempestivamente i cantieri nelle gallerie e sui viadotti che potrebbero durare anche anni. Per questo motivo ho sollecitato la governance di Autostrade per l’Italia ad ampliare la carreggiata e realizzare la terza corsia sul tratto abruzzese dell’A14”. “Non dimentichiamo – osserva ancora Marsilio – che la rete autostradale adriatica è stata progettata e realizzata 50 anni fa. Con una nuova infrastruttura invece possiamo sostenere lo sviluppo delle nostre aziende e del comparto turistico. Non possiamo più attendere”.