“CONTROLLI PIU’ RIGOROSI, BASTA ECCESSI NEL FINE SETTIMANA IN CENTRO”, APPELLO DI SULMONA SENZA SMOG

“Tutti capiamo le esigenze dei ragazzi che hanno bisogno di incontrarsi e divertirsi, ma non è possibile che il fine settimana rendano la città ed in particolare il centro storico un porcile”. Sono parole abbastanza dure quelle dell’associazione Sulmona senza smog per denunciare, ancora una volta, quello che nel centro storico accade, soprattutto nella serata e nottata tra il sabato e la domenica. “Urla e schiamazzi notturni non stanno bene a nessuno, i bivacchi dietro i vicoli sono indecenti. Bottiglie di birra, bicchieri di plastica, cicche di sigarette, un disastro… Per non parlare dell’urina, sparsa negli angoli delle strade e altro ancora” precisa l’associazione. ” I cittadini residenti, domenica mattina, sono costretti a rilavare le strade per il pessimo odore che avvertono – continua l’associazione – Benissimo fare musica, ma esistono anche volumi adeguati e orari da rispettare. Non è lecito violare le regole del vivere comune, facendo rumore fino alle 4 di mattina o come la notte scorsa giocando a pallone lungo corso Ovidio” aggiunge l’associazione, auspicando un controllo più rigoroso del territorio durante le ore notturne del fine settimana, nell’interesse di tutti. Anche perchè in questi giorni cominciano ad arrivare in città turisti che vogliono godere delle bellezze e del fascino di Sulmona e non andare via dalla città delusi e disgustati da comportamenti incivili, che non fanno onore ma solo danni. Ricordando che la valorizzazione del centro storico non passa solo attraverso la vita del giorno ma anche per quella delle serate che non debbono essere trasformate in occasioni di caos, disordine ed eccessi di ogni sorta.