“ANCORA TROPPE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN CITTA’ E NESSUN PARCHEGGIO DISABILI IN PIAZZALE STAZIONE” APPELLO AIAS ALLE ISTITUZIONI

“La necessità di ripristinare il parcheggio riservato ai disabili nello spazio antistante la rinnovata stazione di Sulmona” è stata segnalata dal presidente dell’associazione Aias, Sante Ventresca, ricordando che nella stazione rinnovata “grazie ad un nostro concittadino, ingegnere Maurizio Gentile, sono state eliminate le barriere architettoniche, attraverso gli ascensori e il rialzo dei marciapiedi, e realizzati due percorsi riservati ai non vedenti con ingressi separati ma tuttavia, manca il parcheggio riservato”. Ventresca ricorda anche che oltre trent’anni fa la stessa Aias si adoperò per l’eliminazione delle barriere architettoniche in tutti gli esercizi pubblici e aperti al pubblico, affinché si adeguassero alla relativa normativa. Barriere che purtroppo, in tanti luoghi della città, esistono ancora. Così come l’Aias si è sempre battuta per l’apposita segnaletica orizzontale e verticale nei parcheggi per i posti riservati ai disabili, in numero proporzionale ai posti auto. Da qui l’appello del presidente dell’associazione, Ventresca, perché le istituzioni intervengano in concreto, per eliminare disagi ricadenti sui disabili e non attendano oltre ad applicare le norme vigenti. “Basterebbe vedere la sensibilità e delicatezza di alcuni esercizi commerciali di recente apertura (come ad. es., il Globo) ai quali abbiamo già rivolto il nostro apprezzamento per l’attenzione avuta nei confronti dei disabili” conclude Ventresca.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *