FERROVIA DEI PARCHI, RIPARTONO I TRENI STORICI SULLA SULMONA-ISERNIA

Treno dei Parchi, si torna a bordo. La prima coppia, proveniente dalla Toscana, è già partita alla volta dell’Abruzzo, dove resterà venti giorni, per poi salire sul treno storico. Da sabato 19 giugno la Transiberiana d’Italia tornerà a viaggiare lungo lo storico tracciato della linea Sulmona-Isernia, dopo il lungo fermo imposto dalla pandemia. La Ferrovia dei Parchi, così ribattezzata da Fondazione Fs e associazione Le Rotaie, attraverserà un territorio ricco di aree protette, toccando infatti il Parco Maiella, il Parco Abruzzo, Lazio e Molise e la Riserva Collemeluccio-Montedimezzo nell’Alto Molise. La ripartenza dei treni storici, che hanno finora hanno fatto segnare   un grande successo, è stata presentata questa mattina dal responsabile del servizio materiale e trazione della Fondazione Fs, Claudio Calvelli, dal presidente dell’associazione Le Rotaie, Claudio Colaizzo, dal sindaco Annamaria Casini e dall’assessore alla Cultura e Turismo, Manuela Cozzi. “Tra il 2018 e il 2019 la transiberiana ha avuto un vero e proprio boom, salendo del 57% in presenze. Infatti nel 2015 le presenze furono diecimila e nel 2019 ci fu il balzo a 31.500” ha ricordato Calvelli. Inoltre è stato calcolato che su dieci presenze nove sono di provenienza fuori regione. Tanti anche i turisti provenienti dall’estero. Inoltre da quest’anno sarà possibile prenotare un pacchetto di fine settimana, con treno di andata il sabato e ritorno la domenica, incentivando la permanenza turistica sul territorio. Spazio anche ai ciclisti, che possono depositare in treno le loro biciclette. “La ferrovia dei parchi è un crocevia tra ambiente, arte, cultura e spiritualità ed i treni storici portano proprio a conoscere luoghi suggestivi e ricchi di fascino, dando incentivo al turismo che tocca centri minori ma non di secondaria importanza, attraversando la provincia e la periferia di questa parte dell’Italia” ha sottolineato Colaizzo, ricordando che lungo il viaggio vengono illustrati i luoghi attraversati, con sintesi sulla loro loro storia e sulle loro caratteristiche peculiari. “I treni storici sono una straordinaria risorsa e una grande opportunità per Sulmona e per il territorio” ha concluso il sindaco Casini, annunciando un protocollo d’intesa tra Comune di Sulmona, Fondazione Fs e associazione Le Rotaie, “per valorizzare il viaggio sull’antica ferrovia ed attuare strategie ed iniziative a vantaggio del turista che sceglie il territorio”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *